Aspettando San Valentino – Origini

Festeggiata in gran parte del mondo, la Festa di San Valentino ha origini lontane. La festività religiosa fu istituita, infatti, nel 496 D.C. da papa Gelasio I e prese il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni, patrono degli innamorati. Lo scopo era sostituire l’antico rito pagano della Lupecalia  (Le Feste dei Lupi), truculento rito di purificazione e fertilità.

Il tratto caratteristico, lo scambio di messaggi d’amore e regali tra innamorati non è, come spesso si dice, un’invenzione dei commercianti: risale infatti al Basso Medioevo e si diffonde soprattutto in Francia e in Inghilterra grazie ai Benedettini attraverso i loro monasteri. Dal XIX secolo la tradizione ha alimentato la produzione e commercializzazione in vasta scala di biglietti d’auguri: si stima che ogni anno venga spedito un miliardo di bigliettini, cifra seconda solo al Natale.

La prima “Valentina” di cui si ha traccia è stata scritta da Carlo d’Orléans detenuto nella torre di Londra dopo la sconfitta alla battaglia di Agincourt nel 1415 alla moglie: “Je suis déjà d’amour tanné, ma très douce Valentine”. (Sono già malato d’amore, mia dolcissima Valentina).

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *