STORIE – Al lago d’estate

first loveLa vacanza era quasi finita. Era la prima estate trascorsa con le amiche, senza i genitori: avevano attraversato una frontiera e non sarebbero tornate indietro. Una delle tante che  portano verso l’età adulta.

Come tutte le sere, l’appuntamento era in riva al lago: la cittadina era piena di gente, anche grazie a un festival di strada che riempiva le serate di musiche e colori. Si iniziavano a snocciolare i primi ricordi della vacanza, confessando anche quei momenti inconfessabili, ridendo come solo le ragazze adolescenti sanno fare: fino alle lacrime.

Un gelato, le prime sigarette, si gira, si parla e… ZAC! due occhi blu, intensi, nei suoi, azzurri! Una sensazione mai provata prima. E dire che di innamoramenti ne aveva già attraversati, vista l’età e la propensione a vivere in un mondo dove i sogni valevano più dei ragionamenti. Inizia un inseguimento, con scambi di sguardi e sorrisi. Ma nessuno che aveva il coraggio di presentarsi all’altro. Poi, un’amica più intraprendente, si ferma, si presenta e rompe il ghiaccio. Non succede niente quella sera, solo si danno un appuntamento per il giorno dopo, l’ultimo. Una bella giornata, al lago, tutti insieme e, la sera, un unico, tenero bacio. Si scambiano gli indirizzi e la promessa che si sarebbero rivisti. Lui abitava a Nantes, in Francia. Lei a Padova, Italia.

Le amiche erano scettiche, lei no: era sicura di trovarsi all’inizio DELLA storia più importante della sua vita. Fu così?

Sì, per un certo periodo…. La storia proseguì, fino a quando la giovane età lo permise. Si sentono ancora, di tanto in tanto. Ognuno ha la sua storia, oggi. E un posto speciale nel cuore dell’altro.

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *